MENU
Allenamento per l'acufene

Il nostro allenamento

Il programma è costituito da esercizi sonori, altamente personalizzati, con stimoli causali per garantire che il training sia ogni giorno, e per tutta la durata della riabilitazione, sempre diverso.

Scopri di più
TinniBrain APP per l'acufene

La nostra app

TINNIBRAIN® è una innovativa app personalizzata per il trattamento dell’acufene sviluppata sulle conoscenze della Neuromodulazione Acustica Condizionata.

Scopri di più

NEWS & EVENTI

Sordità monolaterale o asimmetrica e acufeni: approcci riabilitativi

Gli individui con perdita uditiva monolaterale o asimmetrica sono soggetti che hanno un orecchio con sensibilità uditiva normale o con lieve perdita uditiva e l’altro con ipoacusia permanente neurosensoriale di grado medio o grave

leggi di più

ATTENZIONE ALLA PULIZIA DELLE ORECCHIE

Il condotto uditivo è un piccolo canale, facente parte dell'orecchio esterno, che mette in comunicazione il padiglione auricolare con l'orecchio medio, terminando a livello della membrana timpanica.

leggi di più

MUSICOTERAPIA

L’utilizzo del suono e della musica come mezzo terapeutico ha origini antichissime che affondano le radici nella cultura e nella tradizione delle popolazioni primitive.

leggi di più

LA NUOVA APP

A breve negli store sarà possibile scaricare la nostra nuova APP TINNIBRAIN. Disponibile sia per dispositivi Android che per iOS.

leggi di più

I nostri professionisti della cura dell’udito possono aiutarti. Potranno offrirti allenamento e consulenza per aiutarti a gestire e alleviare i sintomi.

Hai un problema audiologico, vuoi un consiglio o un semplice parere? Contatta i nostri specialisti!

FAQ

Cos'è l'acufene?

L'acufene detto anche tinnito o "tinnitus" è un sintomo, non una malattia, definito come una sensazione di suono percepito in uno o entrambe le orecchie o, più genericamente, all'interno della testa, non sostenuto da sorgenti sonore esterne e causato da attività proprie dell'apparato uditivo o da alterazione dei meccanismi di elaborazione sonora.

Soffro di acufeni, che cosa devo fare?

In presenza di acufene è fondamentale effettuare una visita specialistica al fine di un corretto inquadramento diagnostico e conseguente terapia. Alla visita specialistica, a esclusivo giudizio del medico, può far seguito una serie di analisi cliniche e strumentali necessarie a un corretto inquadramento del sintomo. L’iter diagnostico può essere completato da indagini radiologiche (es. TC e RM) finalizzate a completare la diagnosi ed escludere patologie correlate.

In che percentuale è presente l'acufene tra la popolazione?

Una revisione sistematica dei dati epidemiologici riporta che l’acufene interessa circa il 10% della popolazione generale, raro nei bambini, con maggiore rappresentazione nell’età compresa tra i 40 e i 70 anni e una maggiore frequenza nel sesso maschile rispetto a quello femminile (3/2). Anche se la maggior parte dei soggetti colpiti tende a “convivere” col sintomo e a non ricorrere all’aiuto del medico, circa l’1-2% dei soggetti interessati subisce un certo impatto sulla qualità della vita manifestando disturbi debilitanti come insonnia, mancanza di concentrazione, tensione e, nei casi più estremi, ansia e depressione.

ACCOUNT

Inserisci i tuoi dati utente per accedere al tuo account

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD?

Inserisci i tuo indirizzo e-mail, quindi clicca su Invia. Ti invieremo per e-mail il link ad una pagina dove potrai creare una nuova password.

Hai dimenticato la password?

Torna al login

Sei un nuovo utente?